SOFT SKILL

Come tufo

Per il secondo anno consecutivo sono stato invitato all’incontro organizzato dai soci della SMS engineering per presentare ai propri collaboratori, partner e fornitori i risultati ottenuti nell’anno precedente e insieme fissare gli obiettivi da perseguire.

tufo

La relazione è stata tenuta dal CEO Ing. Francesco Castagna.

Dopo la disamina fredda dei numeri (risultati economici e finanziari) e la definizione delle priorità, come l’anno scorso, è arrivata la parte più interessante della riunione.

Il “momento motivazionale“.

Per “dare la carica” nel 2013 Francesco utilizzò Velasco (anch’io ne ho fatto uso) e Al Pacino. Quest’anno s’è inventato che per resistere nel nostro mercato estremamente concorrenziale, con tutti i vincoli presenti per ragioni storiche sul territorio in cui ci muoviamo, dobbiamo essere come il tufo.

Il protagonista principale che caratterizza la città di Napoli dalla sua edificazione ed urbanizzazione è la solida e leggera Pietra di Tufo…

La pietra leggera chiamata “tufo giallo napoletano” è il risultato delle eruzioni vulcaniche della zona flegrea che si estende per 15 Km cubi nel sottosuolo cittadino di struttura porosa, di colore grigio o giallo, nell’aspetto ricorda la sua natura vulcanica, è facilmente tagliabile, a parità di volume con altre pietre è molto più leggera e resistente allo schiacciamento, facile da perforare e da ridurre in blocchi.

fonte: http://www.ilportaledelsud.org/neapolis.htm

Rischi e/o effetti collaterali:

Capa tosta. La respirazione prolungata di particelle di tufo crea “una mattonella” nella nostra testa che ci rende poco inclini a cambiare direzione una volta che abbiamo intrapreso una strada.

‘Ntufamiento. La continua sopportazione “degli schiacciamenti e dei soprusi” prodotti dalle condizioni di mercato e ambientali a contorno può renderci estremamente arrabbiati. Il termine viene anche utilizzato per indicare un persona gonfiata all’eccesso, che si è rimpinzata di cibarie fino a riempirsi all’ennesima potenza.

La presentazione si è conclusa con una bella slide che mostrava la seguente frase:

Life isn’t about waiting for the storm to pass… It’s about learning to dance in the rain

smsengineering

Grande Ciccio!

Nota

Mi permetto il “Ciccio” perché Francesco oltre che essere uno dei miei punti di riferimento professionali, CEO della società che mi ha fornito l’imprinting professionale e oggi mio principale cliente (o partner come preferisce dire lui), presidente della commissione (informatica) dell’Ordine (degli Ingegneri di Napoli) a cui sono iscritto, mi pregia della sua amicizia. Credo mi consentirà il Ciccio.