SOFT SKILL

Ogni giorno così

Anche l’anno 2014 sta per chiudersi e come di consueto desidero fare a tutti da questo “luogo virtuale” i miei migliori auguri per un 2015 diverso.

annoCheVerra

Per avere una speranza concreta che il mio augurio possa avverarsi, bisognerà innanzitutto chiedersi che cosa significa cambiare.

Ho trovato interessantissimo questo articolo del Dott. Santucci in merito ai “Luoghi comuni per consulenti e formatori“. Vi consiglio di leggerlo per cominciare a darvi una risposta. Vi consiglio di provare a “svuotare di significato” anche altre parole che usiamo in ambito personale (esistono… basta pensarci un po’) per fare fondamentalmente lo stesso esercizio.

Sentirci ogni giorno, anche solo per un minuto, su un aereo che precipita, forse potrebbe aiutarci a porci le domande giuste. Avvertire ogni giorno l’urgenza del “fare” potrebbe farci “parlare di meno”. In fondo “gli uomini sono romanzi differenti ma hanno una sola chiusura” (come diceva il grande Eduardo).

Sfido quelli di voi che viaggeranno oggi, immaginate che la stessa cosa succeda al vostro aereo — e speriamo che non succeda — ma immaginate, come cambiereste? Che cosa finireste che state aspettando di finire perché pensate che vivrete per sempre? Come cambiereste le vostre relazioni e l’energia negativa in esse? E sopra ogni cosa, state dando il meglio come genitori?

Credo che rispondere di si all’ultima domanda proposta possa rendere un uomo pienamente felice.

Vi lascio augurandovi di non dimenticare mai di ricercare la felicità. Cerchiamola sempre…

… fino all’ultimo giorno della nostra vita

Auguri!