ITSM

Release management

E’ dura la vita del CIO vero? Allora “aiutati che FITS ti aiuta” …

Nelle puntate precedenti ho elencato brevemente i processi di “Service Desk” e “Incident Management”.

Altrettanto brevemente, per consentire una lettura agevole di questi post introduttivi, è necessario fornire una definizione del processo di Release management.

Release Management è il processo di progettazione, costruzione, test e deployment di un nuovo hardware e/o software. Implementa il controllo di versione e aggiorna l’inventario hardware/software. L’obiettivo che si pone, è quello di fornire un metodo, coerente e ripetibile, per la distribuzione di un aggiornamento / novità all’interno della preesistente infrastruttura ICT.

Grossa enfasi viene data alle fasi di pianificazione e di preparazione dei nuovi servizi.

Le aziende che utilizzano tale processo, difficilmente impattano in ritardi di progetto, in quanto l’approccio strutturato consente di definire in anticipo le risorse necessarie per la realizzazione dell’obiettivo, e nel contempo riduce al minimo gli incidenti che interessano gli utenti ogniqualvolta viene introdotta una novità.

Di seguito una figura riepilogativa delle fasi del processo.

release_management

Definita la politica di rilascio (fondamentalmente bisogna rispondere alle domande “quando e come?”), pianficato / sviluppato / debbugato il servizio / applicazione, la fase di rollout consiste nella distribuzione / installazione dell’aggiornamento, e nel test in work dello stesso, che riguarda sia aspetti tecnici, che funzionali (rispetto dei requisiti “funzionali” forniti dal committente).

Il processo si interfaccia con quello di “Change Management” (attuazione del piano) e con quello di “Configuration Management” (aggiornamento della “situazione” parco macchine e/o del catalogo dei servizi).